11.6 C
Trieste
mercoledì, 28 Settembre 2022

Fincantieri, Russo: “Risultati di Bono straordinari, incredibile si valuti la sostituzione”

24.02.2019 – 11.56 – Il vicepresidente del Consiglio Regionale Francesco Russo difende Giuseppe Bono dalle accuse del Movimento 5 Stelle tramite un post su Facebook, dove ribadisce quanto ritiene essere la grande professionalità dell’amministratore delegato di Fincantieri.

“Conosco l’AD di Fincantieri Giuseppe Bono da tanti anni e di lui ho sempre apprezzato, su tutte, due cose: la “semplicità” di chi preferisce la sostanza all’apparenza e la sua straordinaria visione“.

“Al suo arrivo Bono ha trovato una società che non navigava in buone acque. A differenza di altri manager pubblici che quando le cose si mettono male preferiscono cambiare aria – magari con una lauta buonuscita – Bono, in questi anni si è rimboccato le maniche e senza grandi clamori ha trasformato un’azienda decotta e a rischio fallimento in un’eccellenza mondiale. Da quando è arrivato, Fincantieri ha più che raddoppiato il fatturato, è tornata a fare utili e ha creato migliaia di posto di lavoro”.

“Grazie a questi numeri Fincantieri è oggi il più grande gruppo manifatturiero in Italia dopo FCA, una multinazionale che – caso ormai raro in Italia – invece di farsi comprare da investitori esteri è andata a fare acquisizioni in Francia. Di solito quando un manager porta questi risultati l’azionista fa di tutto per trattenerlo. Ma quando l’azionista è lo Stato – e quindi la nomina dipende dalla politica – le cose cambiano”.

“Il M5S, a quanto pare, vorrebbe sostituire Bono con Paolo Simioni, attuale ad di ATAC. Uno che, come Bono, ha preso le redini di una società decotta. Ma a differenza di Fincantieri, ATAC è ancora una società decotta”.

[c.s.]

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore