Manutentori e installatori: fare la scelta giusta

29.12.2018 15.00 – Si è parlato nei precedenti articoli, assieme a VECTA, azienda specializzata nel settore della climatizzazione e del riscaldamento domestico, di quali siano le operazioni di manutenzione ordinaria e gli accorgimenti da seguire per chi possiede nella propria abitazione un impianto di riscaldamento comune, in questo caso la caldaia a parete a gas metano, con potenza nominale inferiore ai 35kw, che spesso produce anche l’acqua calda sanitaria.

Tuttavia molto spesso, sia per inesperienza sia per una questione prettamente economica, ci si rivolge a personale non idoneo a svolgere queste operazioni. Come scegliere quindi con consapevolezza e sicurezza, la ditta che sarà adibita alla manutenzione ordinaria e/o all’installazione del proprio impianto?

Citando la normativa contenuta nel DPR 74/2013, entrato ufficialmente in vigore dal 12 luglio 2013, che disciplina, seguendo le direttive europee, i controlli di efficienza energetica degli impianti di climatizzazione invernale, le “operazioni di controllo ed eventuale manutenzione dell’impianto devono essere eseguite da ditte abilitate ai sensi del Decreto del Ministro dello sviluppo economico 22 gennaio 2008, n. 37, conformemente alle prescrizioni e con la periodicità contenute nelle istruzioni tecniche per l’uso e la manutenzione rese disponibili dall’impresa installatrice dell’impianto ai sensi della normativa vigente.

All’interno del decreto sopracitato è possibile individuare alcuni elementi fondamentali che potrebbero guidare l’utente nella scelta della ditta che eseguirà l’installazione/manutenzione del proprio impianto di riscaldamento: fondamentale risulta essere l’iscrizione da parte dell’impresa al registro delle imprese o all’Albo provinciale delle imprese artigiane abilitate all’esercizio delle attività in questione, alle quali devono essere stati riconosciuti i requisiti tecnico-professionali richiesti, con conseguente rilascio di un certificato di riconoscimento, che l’utente ha diritto di richiedere per accertare la conformità della ditta a cui si rivolge.

Una volta accertato che l’impresa a cui ci si sta rivolge sia effettivamente munita di queste certificazioni, si dovrà tenere conto che molto spesso un manutentore o un installatore economico, non comporta sempre un reale risparmio: si tenga presente che il costo medio delle operazioni ordinarie di manutenzione si aggira di norma attorno ai 90/100 euro. Non ci si deve quindi far ingannare da offerte e prezzi stracciati, in quanto fare economia su impianti di questo tipo può portare a spiacevoli conseguenze, sia a causa di lavori svolti sommariamente, ma anche soprattutto a causa del mancato rilascio, (cosa che spesso accade quando non ci si rivolge a ditte abilitate), della dichiarazione di conformità o dei certificati che decretano il corretto funzionamento dell’impianto.

Non è difficile ad oggi imbattersi in offerte online, tramite le quali vengono promessi interventi a basso costo. Ma questa scelta, sul lungo periodo, si rivela essere la più sbagliata, sia dal punto di vista dei costi e dei consumi che inevitabilmente, laddove vi sia uno scorretto intervento di manutenzione o di installazione, si riveleranno essere alti e sia per quanto riguarda la propria sicurezza, in quanto il mal funzionamento di questa tipologia di impianti può comportare seri rischi. Senza contare inoltre che senza le certificazioni dell’impianto richieste per legge, si rischia di incorrere in sanzioni.

In conclusione quindi, la scelta della ditta specializzata per la manutenzione o per l’installazione del proprio impianto, dovrebbe avvenire secondo quanto previsto dalla legge. L’approccio con cui si effettua questa scelta dovrebbe essere quindi simile a quello che si ha durante la scelta del proprio medico: non si dovrebbe guardare al risparmio, ma piuttosto all’efficienza e alla serietà della ditta a cui ci si rivolge.

Inoltre sentitevi liberi di richiedere una copia della Visura camerale o dei titoli di abilitazione all’azienda che vorreste incaricare, in quanto nessun operatore serio si offenderà mai per una richiesta di questo tipo. Ad un eventuale diniego o ingiustificate resistenze traete le vostre conclusioni.

VECTA ha sede a Trieste in Via Coroneo 39/A, ed è operativa dal lunedì’ al venerdì (8.15 – 12.45 e 15.00 – 18.30) e il sabato (9.00 – 12.45). Per informazioni è possibile contattare il numero 040-633006 o scrivere all’indirizzo e-mail [email protected]