Acqua calda, tecnologia e innovazione: come risparmiare sulla bolletta.

28.12.2018 – 09.21 – Bollette pesanti. La questione della produzione di acqua calda nella propria abitazione, qualsiasi sia l’impianto termico a propria disposizione, rappresenta nella maggior parte dei casi un tasto dolente se si pensa ai costi elevati che spesso comporta.

Solitamente le soluzioni che risultano essere più comuni e quindi maggiormente utilizzate, come ad esempio il classico boiler elettrico, si rivelano essere sul lungo periodo molto dispendiose, sia per quanto riguarda il costo finale in bolletta, sia per quanto riguarda le spese di manutenzione. Senza contare inoltre che questi impianti tecnologicamente ormai obsoleti, hanno un impatto devastante sull’ambiente. Qual è allora la soluzione per chi è stanco di un sistema dispendioso, inefficiente e antiecologico come il boiler elettrico? La soluzione ci viene proposta da VECTA, realtà affermata nel settore della climatizzazione e del riscaldamento domestico ed industriale, che opera a Trieste da ben 23 anni e che ci illustra come una soluzione economica ed ecosostenibile sia possibile.

Si tratta del “Lydos Hybrid“, lo scaldabagno elettrico con tecnologia ibrida in classe A, fornito sia di una pompa di calore che di una resistenza elettrica che combinate permettono una notevole riduzione dei consumi. Il prodotto, costruito da Ariston Thermo Group, azienda italiana che si occupa del comfort termico per ambienti domestici, commerciali e industriali, rappresenta attualmente la scelta migliore sul mercato per quanto riguarda la produzione di acqua calda nella propria abitazione.

Ma come è possibile tutto ciò? La risposta in realtà è molto semplice: se si considerano infatti le spese che comportano i classici impianti per la produzione di acqua calda e li si paragona allo scaldabagno elettrico fornito di tecnologia ibrida, si scoprirà che sul lungo periodo il risparmio che questo sistema è in grado di fornire, supera di gran lunga quello del classico boiler elettrico, che se da una parte è il sistema più economico all’acquisto, dall’altra non produce alcun risparmio dal punto di vista dei consumi di energia.

“Lydos Hybrid” inoltre è un sistema assolutamente non invasivo: occupa infatti pochissimo spazio, può essere installato al posto del vecchio scaldabagno. È un prodotto di classe energetica A, e rientra nel bonus per la ristrutturazione edilizia, con una detrazione fiscale del 50% in dieci anni. Il sistema si inserisce all’interno di una nuova generazione di scaldacqua elettrici con tecnologia ibrida, in grado di integrare due sistemi di generazione di calore, che risulta essere all’avanguardia sotto diversi aspetti: “Lydos Hybrid” è infatti fornito anche della funzione “boost“, che permette di incrementare temporaneamente la potenza elettrica del prodotto in caso di esigenza di acqua calda entro un tempo ridotto e della funzione “program“, che permette di programmare orario e temperatura quando lo si desidera.
L’installazione inoltre è semplice e veloce, in quanto è molto spesso già compatibile con gli attacchi degli scaldacqua tradizionali ed il sistema idraulico, ovvero le antiestetiche tubazioni di ingresso poste sotto lo scaldabagno, è nascosto, risultando quindi una valida scelta anche dal punto di vista estetico.

Se confrontato con gli scaldabagni elettrici tradizionali, consente un risparmio del 50% del consumo elettrico, equivalente ad un valore complessivo di circa 157 euro ogni anno. Facendo i calcoli sono quindi evidenti i vantaggi che un impianto di questo tipo comporta:

  • Risparmio medio annuale di 157 euro
  • Recupero del costo iniziale del 50% in dieci anni

Stimando che il costo di sostituzione di uno scaldabagno tradizionale con uno scaldabagno ibrido è di circa 1000 euro (contro i circa 350/400 euro di uno scaldabagno tradizionale, installazione inclusa), si possono fare le seguenti valutazioni:

  • Costo iniziale incrementale di circa 600/650 euro
  • Risparmio medio annuale di circa 157 euro
  • Bonus annuale di circa € 50 (credito imposta per 10 anni del 50% della spesa)

Il punto di pareggio viene quindi raggiunto all’incirca al terzo anno, dopodiché vi saranno solo benefici netti per quanto riguarda gli anni a venire. Scegliere uno scaldabagno di questo tipo rappresenta quindi una scelta intelligente. La tecnologia dello scaldabagno ibrido garantisce infatti un sistema altamente innovativo che mira all’efficienza ed al risparmio, in un’ottica di ecosostenibilità dove non siano praticabili soluzioni più complesse o invasive che spesso richiedono anche opere murarie oltre che costi iniziali molto maggiori, come nel caso di pannelli solari o di pompe di calore.

VECTA ha sede a Trieste in Via Coroneo 39/A, ed è operativa dal lunedì al venerdì (8.15 – 12.45 e 15.00 – 18.30) e il sabato (9.00 – 12.45). Per informazioni è possibile contattare il numero 040-633006 o scrivere all’indirizzo e-mail [email protected]

[articolo sponsorizzato]