Foibe, Rosato: “Governo di ‘patrioti’ taglia i fondi agli Esuli”

“Accetta su minoranza italiana in Slovenia e Croazia”

05.12.2018 – 22.36 – “Salvini e Di Maio hanno punito gli Esuli d’Istria e Dalmazia e la comunità degli Italiani in Slovenia e Croazia. E hanno calato l’accetta anche sull’Istituto Regionale per la Cultura Istriano-fiumano-dalmata (I.R.C.I.) di Trieste e sulla Società di Studi fiumani di Roma. Sordo a tutti gli appelli, il Governo a trazione leghista ha ridotto di circa due terzi il finanziamento alle leggi che assicurano l’attività delle associazioni degli Esuli e dell’unica minoranza italiana autoctona rimasta fuori dal nostro Paese. In sintesi, una vergogna”.

Così Ettore Rosato, vicepresidente Pd della Camera dei deputati, commenta la bocciatura dell’emendamento alla legge di Stabilità depositato assieme ai colleghi Debora Serracchiani, Lia Quartapelle e Piero Fassino, inteso a rifinanziare integralmente le leggi 72 e 73 del 2001 e la 94 del 2004.

“La Lega che si riempie la bocca con la parola ‘italiani’ è stata così convinta di questi tagli che non si è fatta scrupolo di mandare avanti l’on. Massimiliano Panizzut, a promettere che i fondi sarebbero stati reintegrati, salvo poi rimangiarsi la parola. Al punto che le modeste cifre che alla fine sono state inserite in legge di Bilancio arrivano a Esuli e rimasti con gli emendamenti delle opposizioni”.

Nel 2016-18, la maggioranza a guida Pd aveva assicurato per ciascun anno del triennio 2,3 milioni sulla legge 72/01 a sostegno degli esuli e 3,5 milioni sulla 73/01 per la minoranza italiana in Slovenia e Croazia. Ad oggi, l’emendamento Rampelli (Fratelli d’Italia) prevede un contributo di 50.000 euro per IRCI e 50.000 euro per Società di studi fiumani per ciascun anno del triennio 2019-2021. La richiesta delle associazioni era di almeno 70.000 per poter contare sulle stesse somme di questi anni. Con l’emendamento Lorenzin (Misto – AP) si prevede il rifinanziamento della legge 73/2001 solo per il 2019 e solo di 1 milione di euro, e prevede il rifinanziamento della legge 72/2001 solo per il 2019 e solo di 1 milione di euro.

[c.s.]