“Trieste Antiqua”, la mostra mercato propone dal 24 novembre la sua 36a edizione

16.11.2018 – 13.06 – “Trieste Antiqua“, la mostra di antiquariato, giunge alla sua 36°edizione, che si svolgerà al Salone degli Incanti dal 24 novembre al 2 dicembre. 

Trieste Antiqua 2018
il volantino della mostra-mercato con le informazioni sull’edizione di quest’anno

La mostra-mercato di antiquariato, all’interno della quale sarà possibile acquistare pezzi storici e di pregio tra i numerosissimi che verranno esposti e messi a disposizione e a cui la bellezza e gli incanti del salone sul mare più bello di Trieste faranno da cornice, rappresenta un importantissimo appuntamento autunnale per i cultori dell’arte, della storia e della cultura antica. Mobili, dipinti, sculture, tappeti, ceramiche, gioielli, stampe, disegni, orologi antichi e rarità numismatiche saranno inserite all’interno di un contesto dalla forte valenza storico-culturale, come quello del Salone degli Incanti, che conferisce alla manifestazione un ulteriore motivo di prestigio. Come ogni anno la mostra riporterà un’ampia collezione di oggetti che seguono il classico filone di antiquariato austro-ungarico, con mobilio ed affascinanti argenti ottocenteschi, a fianco dei quali verrà dato spazio anche allo stile Liberty e ad altre epoche storiche di primaria importanza.

 

La mostra-mercato si rivolge a tutti: da un pubblico composto da raffinati esperti, agli appassionati intenditori, ad acquirenti risoluti, ma anche a semplici curiosi dell’antiquariato. La scelta del capoluogo giuliano come cornice della mostra, inoltre, non è casuale. Trieste è una città che sta rappresentando, soprattutto in questi ultimi anni, una forte attrattiva per i turisti, grazie alle sue specificità: la cultura, l’arte, i suoi panorami mozzafiato e le sue unicità enogastronomiche. Specificità che, unite in un insieme, rendono questa città unica.

La trentaseiesima edizione porterà quest’anno oltre una cinquantina di espositori, provenienti da tutta Italia ed in particolare dal centro ed est Europa. E questo rappresenta proprio il punto di forza della mostra: quella multiculturalità che risiede nella città si riflette anche all’interno di “Trieste Antiqua”.

In occasione della mostra, come ogni anno, saranno previsti anche numerosi eventi culturali collaterali con l’allestimento di due mostre, organizzate dall’A.I.R.C comitato Friuli Venezia Giulia, i cui contenuti provengono da collezioni private. La prima esposizione darà la possibilità di ammirare alcune delle opere di Bruno Croatto, artista triestino vissuto a cavallo tra Ottocento e Novecento, mentre la seconda esposizione ospiterà una collezione unica al mondo di bastoni enoici, ovvero bastoni da passeggio che nascondono al loro interno degli oggetti utilizzati per la lavorazione o la degustazione del vino. Tra gli altri eventi collegati a “Trieste Antiqua”, in collaborazione con il Gruppo Ermada Flavio Vidonis e in occasione delle celebrazioni per il centenario dalla fine della prima Guerra Mondiale, vi saranno, inseriti all’interno della mostra, alcuni degli appuntamenti previsti per la quinta edizione del Festival del Libro della Grande Guerra. La rassegna prevede lo svolgimento di due conferenze presso l’auditorium: la prima sul tema “ La Grande Guerra dopo il centenario” , mentre il secondo appuntamento sarà dedicato al “Libro Parlato Lions”, il Service nazionale dei Lions Club. Inoltre, sarà possibile visitare una esposizione storica di reperti, cimeli e documenti allestita nella zona soppalcata proprio all’ingresso del Salone degli Incanti.
Da segnalare anche che, martedì pomeriggio è prevista la proiezione del documentario “Maria Tersa d’Austria – Illuminata Sovrana Europea” del regista Marco Manin, distribuito dalla RAI.

Quest’anno, inoltre, una novità sarà rappresentata dalla collaborazione con il Club Triestino Fermodellisti della Mitteleuropa, assieme al quale “Trieste Antiqua” si rivolge anche agli appassionati di modellismo ferroviario, tramite una serie di eventi pensati non solo per un pubblico adulto, ma anche per i più piccoli, che durante i giorni di apertura della mostra avranno la possibilità di ammirare collezioni di giocattoli d’epoca e plastici provenienti dalla collezione privata di Ermanno Pitacco. Numerosi saranno poi i concerti e gli intermezzi musicali, attività di interesse culturale, che ben si adattano al contesto della mostra che verte sui temi dell’arte e dell’antiquariato e che renderanno questo evento ancora più interessante e godibile ai visitatori.

“Trieste Antiqua” è organizzato da Promotrieste in co-organizzazione con il Comune di Trieste, con la collaborazione dell’Associazione Antiquari del Friuli Venezia Giulia, con il contributo della Regione Friuli Venezia Giulia ed il patrocinio della Camera di Commercio della Venezia Giulia.

Orari:
-24 e 25 novembre, 1 e 2 dicembre dalle ore 10.00 alle ore 19.30
-26/27/28/29 e 30 novembre dalle ore 15.00 alle ore 19.30

Prezzi di ingresso:
Biglietto intero: 6,00 euro
Biglietto ridotto: 4,00 euro

Per informazioni sulla mostra e sugli eventi collaterali: www.triesteantiqua.com, o contattare telefonicamente lo 040304888, o tramite mail [email protected]