21.1 C
Trieste
lunedì, 8 Agosto 2022

Bora, scatta il piano di emergenza di AcegasApsAmga a causa delle “forti raffiche”

19.11.2018 – 15:59 – Stop alla vuotatura dei cassonetti durante la notte. Arriva la bora, puntuale compagna dell’autunno avanzato e della primavera, e le previsioni di vento sui siti specializzati danno, per la zona di Barcola, un valore d’attenzione di circa 41 nodi come raffica massima, domani 20 novembre notte. 11-15 nodi di vento corrispondono a circa 20-28 chilometri l’ora, ed ecco quindi che, con una previsione di bora equivalente di circa 75 chilometri l’ora di raffica, puntuale scatta anche il piano “d’emergenza” di AcegasApsAmga, che, segnalando rischio raffiche “a 100 all’ora”, blocca preventivamente, ancora una volta e a fronte del rischio per gli operatori, cittadini e veicoli, il ritiro dell’immondizia.

Gli addetti della Multiutility, come comunicato dalla stessa, stanno infatti già provvedendo a mettere in sicurezza i cassonetti, ancorandoli o ruotandoli in senso contrario alla direzione del vento, per evitare che possano causare disagi e rischi per la sicurezza di passanti e mezzi. Senza sminuire il valore certamente portato dall’attenzione che l’azienda ha nei confronti della sicurezza – per quanto, comunque, di fronte a una previsione di vento che a Trieste non rappresenta un’eccezione – rimangono un interrogativo sullo stato generale della raccolta di rifiuti, anche in zone molto centrali, e una possibile riflessione su considerazioni legate ai costi.

Assieme al rischio bora, AcegasApsAmga ha segnalato anche un basso rischio neve limitatamente alle zone dell’Altipiano. I fenomeni dovrebbero attenuarsi già nel mattino di mercoledì per scomparire giovedì 22 novembre.

[immagine di repertorio]

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore