14.5 C
Trieste
giovedì, 29 Settembre 2022

Maltempo FVG, disagi in tutta la regione: Carnia isolata, crolla ponte a Comeglians

 30.10.2018-11.30- Carnia isolata a causa del cedimento del ponte a Comeglians, che attraversa il torrente Degano nella strettoia della valle sotto la Pieve di San Giorgio, sulla Regionale 335.

L’azione della forza del fiume e delle correnti di scirocco molto forti che hanno investito la zona in tarda serata, hanno portato al cedimento di una parte del ponte. Nei giorni scorsi, lo stesso era stato oggetto di verifica da parte dei periti di Fvg strade. Forti disagi provocati anche dal blackout che ha lasciato la zona senza corrente elettrica e linea telefonica. I tecnici della Protezione civile regionale e i volontari delle squadre locali sono giunti sul posto per liberare le strade e ristabilire i collegamenti.

Il fronte di maltempo che ha investito la nostra regione, soprattutto nella tarda serata di ieri, dovrebbe spostarsi a nord delle Alpi nella giornata di oggi, martedì 30 ottobre, nonostante l’affluire di correnti da sud-ovest più fresche ma ancora instabili, specie sulla fascia prealpina. Ancora rischio di precipitazioni abbondanti sulle Prealpi ma nettamente inferiori a quelle di  questi giorni, con vento sostenuto da sud-ovest. In pianura e sulla costa possibili piogge sparse e intermittenti anche abbondanti con raffiche di vento fino a 70 km/h circa tra sud e sud-ovest.

Le chiamate di emergenza al NUE112 sono state più di 2.697 per alberi caduti nella notte nell’udinese e non solo, a Ravascletto una frana ha investito la strada statale. Nel Comune di Claut, una frana ha fatto cadere un traliccio elettrico in media tensione e coinvolto una tubazione di gas metano. Diverse le segnalazioni di strade chiuse:

  •  SR 465 chiusa fino a Sutrio per frana al km 44+400 tra Zovello e Cercivento
  • strada chiusa da Pioverno verso Bordano
  • chiusa SS52b, tra Timau e Passo monte Croce Carnico
  •  Nei pressi di Cleulis, erosi circa 50 metri di sede stradale con conseguente isolamento di Timau.

Secondo quanto diramato dalla Protezione Civile, nella giornata di domani la situazione dovrebbe stabilizzarsi grazie al sopraggiungere di correnti di aria più secca.

Tra le Prealpi Carniche e la Carnia in soli tre giorni sono caduti fino a 870 mm di pioggia e le raffiche di vento hanno toccato i 200 km/h in quota, valori che risultano tra i più elevati registrati in regione negli ultimi 30 anni.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore