21 C
Trieste
venerdì, 12 Agosto 2022

Cultura, Gibelli: 3,8 milioni per il 2019, priorità a Leonardo da Vinci e Aquileia

28.10.2018 – 10.01 – La Giunta regionale ha approvato ieri 11 avvisi pubblici per le attività culturali previste nell’anno venturo, 2019: su proposta dell’assessore Gibelli, vi sono spettacolo dal vivo (teatro, musica e danza), manifestazioni cinematografiche, manifestazioni espositive, divulgazione umanistica e scientifica, cui si aggiunge la novità di due bandi tematici trasversali, riguardanti Leonardo da Vinci (nella ricorrenza del 500 esimo anniversario della morte) e Aquileia (in occasione del 2200 esimo anniversario della fondazione).

Verranno sovvenzionati un totale di 3,8 milioni di euro e le domande potranno essere presentate dal 15 novembre fino all’11 dicembre. I beneficiari, così come previsto dalla legge 16 del 2014, sono enti pubblici, soggetti privati e società cooperative. A confronto con gli anni precedenti, stavolta verrà data l’assoluta precedenza al partenariato e alle attività connesse con l’anniversario della morte di Leonardo da Vinci (1519-2019).

Leonardo da Vinci (1451-1519) soggiornò per un breve periodo in Friuli, dove progettò diverse fortificazioni sull’Isonzo per incarico della Repubblica di Venezia. È un evento dall’importanza talmente minima nella storia della Regione FVG da essere accennata solo con due abbozzi di lettere, per di più ripiegati e nascosti all’interno del foglio 638° V del Codice Atlantico, conosciuto come Memorandum Ligny. Il documento, scoperto alla biblioteca Ambrosiana di Milano, accenna la seguente frase di Leonardo: “Illustrissimi signori, avendo io esaminato la qualità del fiume l’Isonzio…”.

Seguono alcuni progetti per il trasporto dei cannoni a Gradisca d’Isonzo: “Bombarde da Lion a Vinegia col modo ch’io detti a Gradisca in Frigoli e in Ovinhie”. In quest’occasione, Leonardo aveva bene compreso i pericoli delle inondazioni dell’Isonzo e aveva progettato una “diga mobile“, che consentisse di allagare la zona per lasciare “a mollo” e impantanato l’esercito turco. Oltre a essere solo accennato, il progetto di Leonardo da Vinci non venne mai realizzato, per questioni di costi e praticità.

La scelta dell’anno tematico, al centro di grandi polemiche lo scorso agosto, riduce inevitabilmente la Regione al solo luogo di transito di Leonardo, il Friuli: le vicende storico-politiche del 1919, del quale ricorrerà il centenario, vengono così ignorate, specie nell’anniversario controverso dell’Impresa di Fiume (12 settembre 1919) di Gabriele D’Annunzio. L’accento già posto in questi mesi sulla “missione segreta” di Leonardo e sul carattere “misterioso” delle sue fortificazioni sottintendono un approccio rivolto ai turisti internazionali, presso i quali Leonardo da Vinci, complice i videogiochi di Assassin’s Creed e le opere di Dan Brown, ha assunto il valore pubblicitario di un genio sradicato dalla sua effettiva realtà storica.

Gli avvisi saranno pubblicati sul Bollettino ufficiale della Regione (Bur) e sul sito istituzionale www.regione.fvg.it, alla voce Attività culturali. Si prevede inoltre che i dettagli delle diverse iniziative siano illustrati con un Info Day entro la prima metà di novembre.

spot_img
Avatar
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore