14.2 C
Trieste
domenica, 25 Settembre 2022

Trieste, seminario Italo-Russo: scambi commerciali in crescita per il FVG, in calo l’export

23.09.2018 – 09.29 – Si è svolto venerdì 21 settembre, a Trieste, il seminario Italo-Russo: un evento internazionale, organizzato dall’Associazione Conoscere Eurasia, Roscongress, e Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo, in collaborazione con Generali, Centro culturale Veritas, Intesa Sanpaolo e Banca Intesa Russia. Come si può dedurre dagli enti coinvolti, argomenti del giorno stato stati i rapporti commerciali e finanziari tra Italia e Russia con focus su innovazioni tecnologiche, infrastrutture, cantieristica e turismo. Il seminario ha direttamente coinvolto la Regione FVG, che vanta da diversi decenni stretti legami con la Federazione Russa, tanto a livello di industrie, quanto di commercio, con il Porto di Trieste.

“A livello diplomatico siamo impegnati a scongelare tutti i meccanismi utili a ristabilire il dialogo tra Italia e Russia. Il nostro obiettivo primario è creare ponti con nuovi politici italiani, perlopiù poco noti nel nostro Paese. Per questo stiamo lavorando per realizzare a Mosca – speriamo entro l’anno – visite ufficiali con i rappresentanti delle istituzioni e del Governo italiano, a partire dai presidenti di Senato e Camera, Maria Elisabetta Alberti Casellati e Roberto Fico, oltre che dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte” – ha dichiarato l’ambasciatore della Federazione Russa in Italia, Sergey Razov.

In merito alle sanzioni il diplomatico ha aggiunto: “Questi provvedimenti sono in contrasto con tutte le norme europee, e non solo, che regolano il commercio internazionale, ma l’Italia ha capito che le sanzioni hanno fatto il loro tempo e che gli effetti sperati da chi le ha inflitte non si sono realizzati. Quanto più si fa pressing sulla Russia – ha concluso – tanto più si rafforza la leadership del presidente Putin”.

Sulla stessa linea anche Claudio de Eccher, Chief strategist di Rizzani de Eccher Spa, il gruppo di costruzioni friulano che recentemente ha vinto la gara per la costruzione del polo multifunzionale di Gazprom a Minsk: “Le sanzioni sono state un’assurdità totale: i cinesi sono diventati sempre più aggressivi e ora sul mercato ci sono anche i giapponesi e i coreani, mentre gli operatori americani incrementano il loro business. Nonostante siamo vittima delle sanzioni, le imprese italiane devono continuare ad esserci”.

Sotto un profilo di numeri e statistiche, il 2017 si era concluso con un netto aumento del traffico con la Russia, addirittura stimato su +20%; il primo semestre 2018 è stato chiuso altrettanto in crescita (+3,7%), ma sono calate le esportazioni (-4,8%).

Tra le province, Gorizia gareggia al primo posto con 48 milioni di euro, con una crescita export del +18,6%, seguita da Udine, a sua volta in positivo (+3,4%) con 44 milioni di euro. Accusano invece perdite del 28,2% e del 24,7% Pordenone e Trieste.

“Macchinari e meccanica, prodotti della siderurgia e cantieristica navale, ma anche mobili, motori e apparecchiature costituiscono il motore delle imprese del Friuli Venezia Giulia nell’export verso la Russia”, ha detto il presidente dell’Associazione Conoscere Eurasia e di Banca Intesa Russia, Antonio Fallico. “Un rapporto stretto, quello con Mosca, che può fare un salto di qualità importante anche in virtù della complementarietà delle reciproche produzioni”.

Specificatamente, cresce l’export degli apparecchi elettrici (48,7 milioni di euro, +38,4%), mentre sono in calo i macchinari (-41,4%, 30,7 milioni di euro); rimangono fruttuose le altre industrie manifatturiere, mobili in primis (24 milioni di euro). Lo scorso anno le importazioni dal Friuli Venezia Giulia sono cresciute il doppio (+20%) rispetto alla media nazionale, con un valore complessivo di 324,4 milioni di euro e un saldo attivo della bilancia commerciale di 17 milioni di euro. In crescita notevole infine l’importazione di metalli e prodotti della siderurgia, la risorsa più richiesta dalla Russia con 123 milioni di euro.

spot_img
Avatar
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore