6 C
Trieste
venerdì, 2 Dicembre 2022

“La Fuga e la passione ardente”, pianista croata Martina Filjak al Teatro Verdi

22.09.2018 – 14.51 – Una presenza scenica raccontata come “magnetica” coniugata con un’eccellente padronanza tecnica alla tastiera: Martina Filjak è stata descritta dai giornali come la “rispostabalcanica al pianismo del nostro tempo, quando precisione e rigore non sono più qualità, ma appena punti di partenza per performance che devono dimostrare creatività e sentimento.

Proprio la pianista croata sarà protagonista, lunedì 24 settembre al Teatro Verdi di Trieste – Sala Ridotto Victor De Sabata (ore 20.30), del secondo concerto in cartellone per la 17° edizione del Festival Pianistico Trieste 2018 “Giovani interpreti & grandi Maestri” curato e promosso da Chamber Music per la direzione artistica della musicologa Fedra Florit: a La Fuga e la passione ardente è dedicata la serata che ci guiderà attraverso “Fughe” notevoli, per le quali sono richieste talento e grande capacità tecnica. Come la Sonata n.32 in sol minore Hob XVI /44 di Franz Joseph Haydn, la celeberrima Toccata e Fuga in re minore BWV 565 di Johann Sebastian Bach, riletta da Ferruccio Busoni, e il Preludio e Fuga in la minore BWV 543 di Bach e Franz Liszt. Ma non finisce qui: nel suo programma per il concerto triestino Martina Filjak ha voluto inserire anche pagine in tema di Robert Schumann e di César Franck, come Prélude, Fugue et Variation in si minore op.18.

Martina Filjak sta raccogliendo elogi a livello internazionale per la poetica passione che la ispira alla tastiera: quella musicalità che nel 2009 l’ha spinta in vetta al prestigioso Concorso di Cleveland, dopo aver vinto anche il “Viotti” a Vercelli nel 2007. Da allora si è esibita con grandi compagini come la Cleveland Orchestra, Strasbourg Philarmonic, Bilbao Symphony Orchestra, Orchestra di Barcellona, Israel Chamber Orchestra, Deutsche Radio Philharmonie, Granada Symphony. Martina Filjak è figlia d’arte: insegnante di piano la madre, italiana, grande concertista il padre, il noto pianista croato Ranko Filjak. È così che ha cominciato: con tre pianoforti dentro casa, che non aspettavano altro che una giovanissima allieva. Oggi è lei stessa un esempio per la capacità di ritagliare un’identità forte sulla scena del pianismo classico contemporaneo: “la Croazia è una lingua di terra che mescola forti influenze dei paesi vicini, mediterranei e slavi, la sensibilità musicale è intrisa anche di folklore, ma la nostra cultura poggia sulla disciplina e il sacrificio”.

Info e biglietti: TicketPoint – Trieste, Corso Italia 6/c – tel. 040 3498276. Info www.acmtrioditrieste.it.

spot_img
Zeno Saracino
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore