Revoltella, al via le Mattinate Musicali con il Mozart del pianista Emilio Aversano

20.09.2018 – 10.46 – Oramai è solo questione di tempo prima dell’esordio della diciottesima edizione delle Mattinate Musicali Internazionali 2018-2019 che avranno luogo all’Auditorium del Museo Revoltella, a partire da domenica 23 settembre 2018 fino a domenica 24 marzo 2019, sempre con inizio alle ore 11.

La rassegna concertistica – nata nel 2001 da un’idea del compositore triestino Marco Sofianopulo e del Maestro Massimo Belli – verrà affidata alla comprovata esperienza della Nuova OrchestraFerruccio Busoni”.

“Coltiviamo un prezioso e durevole rapporto nel tempo che di anno in anno accresce a livello internazionale la fama della Nuova Orchestra Ferruccio Busoni con proposte di grande qualità sempre variegate, grazie all’impegno e alla professionalità del Maestro Belli e degli orchestrali, dando lustro alla cultura musicale da sempre peculiarità e tradizione di Trieste”- ha sottolineato l’assessore Rossi durante la conferenza di presentazione.

“Quest’anno la rassegna concertistica è ampliata rispetto agli anni precedenti, con ben 14 appuntamenti, rispetto ai 10 dell’anno scorso e ai 7 di due anni fa. Il primo appuntamento inaugurale che darà il via al programma delle Mattinate musicali al Revoltella, di domenica 23 settembre sarà dedicato a Marco Sofianopulo – ha detto il direttore Carlini Fanfogna – per ricordare la figura del Maestro prematuramente scomparso il 14 novembre 2014. Il Maestro Sofianopulo non soltanto ha diretto per ventotto anni la Cappella Civica della Cattedrale di San Giusto, ma è stato, nel segno della musica, un appassionato assertore dell’armonica convivenza fra le molteplici componenti etniche e culturali cittadine, costruendo, attraverso le iniziative musicali, sinceri rapporti di collaborazione e amicizia. L’Amministrazione Comunale ha voluto onorare la memoria di Marco Sofianopulo non soltanto con il sostegno a questa nuova edizione della Mattinate Musicali – ha aggiunto – sapientemente orchestrate e dirette dal maestro Belli, ma anche attraverso l’intitolazione al Maestro dell’Auditorium del Museo Revoltella che le ospita”.

“Il concerto di apertura del 23 settembre – ha rilevato Massimo Belli – vedrà l’Orchestra Ferruccio Busoni proporre una delle opere più significative di Wolfgang Amadeus Mozart, il concerto K488, con il pianista Emilio Aversano, esibitosi nella Konzertsaal dell’Universitat der Kunste di Berlino, Gewandhaus di Lipsia, Sala d’Oro del Musikverein di Vienna e recentemente al Teatro La Scala di Milano, e la sinfonia più celebre, la n. 40, sotto la mia direzione”.

Molti i solisti di alto prestigio, ha aggiunto Belli, che si alterneranno e che abitualmente si esibiscono nei più importanti teatri del mondo, oltre a famosi Ensemble, vincitori di concorsi internazionali e giovani talenti straordinari, repertori tradizionali e prime assolute delle opere di compositori.

La novità di questa edizione è l’inserimento di due appuntamenti dedicati alla musica antica con l’EnsembleIl Terzo Suono” e l’Ensemble Odhecaton, vincitore del Premio Abbiati 2018. La rassegna si concluderà domenica 24 marzo 2019 con la Nuova Orchestra da Camera Ferruccio Busoni e una stella nascente del violinismo contemporaneo, la diciottenne Elisso Gogibedasvhili.

Alla fine di ogni concerto, si potrà partecipare al brindisi di saluto con gli artisti, offerto dalle Aziende vinicole Butussi e Pitars.