“Storie vere-magiche di piccola, grande felicità”: teatro di beneficenza con il cast della “Porta Rossa”

14.09.2018 – 08.31 – Questa domenica, 16 settembre, ore 20, il Salone degli Incanti si popolerà con i protagonisti della “Porta Rossa”: gli attori della serie si sono infatti prestati a recitare in un’opera di beneficenza, “Storie vere-magiche di piccola, grande felicità”, rivolta a raccogliere fondi per aiutare bambini e ragazzi nelle (tante) zone di guerra nel mondo.

L’Ex Pescheria spalancherà le sue porte alle 19 e allo spettacolo (ore 20), completamente gratuito, seguirà una “Charity Dinner“. L’impresa è stata resa possibile da una collaborazione tra il Comune di Trieste, EveryChildIsMyChild onlus e Arts Communication. Tanti gli attori “iconici” previsti, dall’ormai beniamino di Trieste Lino Guanciale, a Gabriella Pession, Andrea Bosca, Elena Radonicich, Gaetano Bruno, Cecilia Dazzi, Valentina D’Agostino, Fausto Sciarappa, Pierpaolo Spollon &Friends… Non mancherà l’eccellenza musicale, con la pianista Antonina Tea Sala.

Un evento che vuole sensibilizzare l’attenzione sulla necessità di raccogliere fondi a favore della Onlus EveryChildIsMyChild, che contribuiranno al mantenimento della Plaster School, la scuola realizzata al confine tra Turchia e Siria per aiutare la scolarizzazione dei bambini vittime di guerra. A tale scopo, sempre domenica 16 settembre, a seguire, sarà organizzata una serata di beneficenza al Savoy Restaurant del Savoia Excelsior Palace (prenotazioni cena al Savoy Restaurant in loco o [email protected] o tel. 040-7794730 oppure everychildtrieste.com, tel.347-8431145). Chi aderirà al ‘Charity dinner‘ avrà il posto riservato allo spettacolo.Alla presentazione sono intervenuti l’assessore comunale alla Cultura Giorgio Rossi e i coorganizzatori, tra cui la presidente di Arts Communication Laura Marina Rottini assieme agli attori protagonisti della “Porta Rosa”: Andrea Bosca, Lino Guanciale e la pianista Antonina Tea Sala.

“È doveroso e obbligatorio aprire le porte a iniziative come questa, cui tengo molto, che ci fanno comprendere da vicino quanta sofferenza c’è al mondo a causa delle guerre. È quindi importante offrire il nostro contributo con azioni benefiche che aiutino nella ricerca della ‘piccola felicità‘ anche questi bambini dando loro nuove positive opportunità per vivere meglio e costruirsi un futuro – ha sottolineato l’assessore Rossi – Infine ringrazio l’organizzazione, gli uffici e gli attori della Porta Rossa che a Trieste saranno sempre benvenuti”.

Andrea Bosca ha poi parlato del progetto che un anno fa ha portato alla costruzione della Plaster School, sorta per far conoscere ai bambini profughi dalla Siria le nozioni di base per accedere e inserirsi poi nelle scuole in Turchia. “La Plaster school – ha detto Bosca – che in questo secondo anno di vita ha la necessità di mantenersi, è frequentata da bambini, che ho potuto incontrare di persona sul posto, pieni di gioia di vivere e di entusiasmo e che senza la possibilità di accedere all’istruzione sarebbero probabilmente dei delinquenti. I bambini sono la ‘linea d’emergenza‘ che ci unisce tutti. E’ questa la filosofia di EveryChildIsMyChild, un gruppo ‘aperto’, un modo di sentire che connette le persone”.

Nel corso della serata, accompagnati dalla musica, saranno letti racconti tratti dal libro “Storie vere e magiche di piccola, grande felicità”, scritti da trentatré celebri artisti italiani. Un libro destinato a bambini e ragazzi ma anche a genitori e nonni, che nasce dall’esigenza di mettere a servizio dei bambini che soffrono la notorietà di tanti artisti, tante persone, per una causa comune. Storie fatte di immaginazione e ricordi di infanzia, di felicità, realizzate per contribuire alla raccolta fondi da devolvere tramite l’associazione #everychildismychild alla Onlus “Insieme si può fare” a favore della Plaster School.
Sarà infine possibile l’acquisto del libro, che verrà autografato.