Imparare l’arte marziale dell’Aikido, corsi introduttivi nella pineta di Barcola

30.06.2018 – 14.21 – L’odore della resina dei pini, la sensazione della terra nuda sotto i piedi, il fragore delle onde lontane e infine l’irrigidirsi dei muscoli prima dello scontro: è quanto promette l’appuntamento di Aikido dell’associazione Iwama Budo Kai a.s.d., previsto a partire dal prossimo 2 luglio 2018, nella pineta di Barcola. Un’opportunità rara di praticare il Dentō Iwama Ryu Aikidō – o Aikido Tradizionale della Scuola di Iwama, con cadenza bisettimanale all’aperto, sotto la guida del maestro Enrico Neami (III dan ISSASK). 

Nel mese di luglio le lezioni avranno luogo ogni lunedì e mercoledì dalle 19.00 alle 20.30, mentre nel mese di agosto avranno luogo, negli stessi giorni e negli stessi orari, dal 1 al 6 e dal 16 al 31 del mese, con ritrovo alle 18.50 all’incrocio tra Piazzale 11 Settembre e Lungomare Benedetto Croce.

Gli allenamenti (keiko) avranno luogo sul nudo terreno e riguarderanno il programma Dentō Iwama Ryu sia a mani nude (taijutsu) che con le armi (bukiwaza); possono prendervi parte i soci in regola con la quota associativa 2017 senza ulteriori spese o contributi; sono indispensabili abiti comodi, jo, ken e tanken. In caso di maltempo i keiko verranno sospesi (aggiornamenti in tempo reale sulla pagina Facebook @iwamabudokai o sul canale Telegram dell’associazione).

Aikido in pineta 2018 rappresenta anche una possibilità per i neofiti ed i principianti che vogliano avvicinarsi gradatamente all’Aikido, i quali potranno godere di una panoramica introduttiva completa alla pratica di questa nobile arte, in previsione di un’eventuale iscrizione ai corsi ordinari presso l’Aiki Shuren Dojo Trieste a partire dal mese di settembre 2018 o anche solamente per farsi un’idea della disciplina.

L’Aikido (Ai – armonia, armonizzazione; Ki – energia vitale; Do – Via) è un’arte marziale tradizionale che affonda le proprie origini nelle più antiche e raffinate scuole di combattimento armato e disarmato del Giappone medievale ma che venne sintetizzata tra il 1942 e la fine della seconda guerra mondiale. Prevede lo studio di tecniche a mani nude (taijutsu), con la spada giapponese (katana e bokken, o spada di legno), con il bastone corto (jo), con il pugnale (tanken) e lo studio del lancio degli shuriken (il “lancio delle punte”). La Scuola Tradizionale di Iwama, o Dentō Iwama Ryu Aikidō, è il risultato della trasmissione diretta da parte del Fondatore, Ueshiba Morihei, a Saito Morihiro Sensei e, da questi, al proprio figlio ed attuale caposcuola (Soke) Saito Hitohira.

Tutte le tecniche dell’Aikido sono concepite per essere eseguite armonizzando le proprie forze a quelle dell’aggressore attraverso appositi movimenti che consentono un minimo dispendio energetico ma che garantiscono una reazione efficace anche se mai eccessivamente violenta che neutralizzi l’aggressione senza causare volontariamente danni irreparabili all’attaccante. Potenti leve articolari, blocchi a terra, folcloristiche proiezioni, efficaci disarmi e l’applicazione di elementi bioenergetici (respirazione concentrata, kiai jutsu e shinkokyu) rendono inconfondibile quest’arte di difesa e protezione, vera Arte guerriera della Pace.

Per informazioni e per poter partecipare senza impegno ad Aikido in Pineta 2018 è necessario contattare l’Iwama Budo Kai a.s.d. su [email protected] o al num. di telefono cellulare 366.2950652 per ottenere tutte le opportune informazioni.

Maggiori dettagli sul sito all’indirizzo https://www.iwamabudokai.net/2018/06/09/estate-2018-aikido-in-pineta/ o su Join Trieste, il portale per le associazioni del Comune di Trieste, all’indirizzo http://join.trieste.it/eventi/index/id/514/t/aikido-in-pineta-2018/