20.6 C
Trieste
venerdì, 30 Settembre 2022

Flag football, Maremma “amara”: Ranzide Trieste sconfitte in finale

19.10.17 | 19.45 – La Maremma è amara per le Ranzide Trieste sconfitte nella finale scudetto dalle Elephants Catania.

Le Alabardate, dopo una stagione regolare caratterizzata da sole vittorie, proseguono nella serie positiva nella fase finali di qualificazione della giornata di sabato sconfiggendo Palermo (20-12) Catanzaro (63-0) e Grosseto (32-12), mentre in semifinale si impongono con autorità su Parma (25-6).

Imbattute e con il miglior record tra punti fatti e subiti, le Ranzide si trovano ad affrontare le Elephants Catania, in una riproposizione della finale dello scorso anno quando le triestine avevano trionfato.

Catania non smentisce la sua fama di squadra ben preparata e ostica, le Etnee schierano tra le loro fila Elisa De Sanctis, asso della nazionale francese e top player della disciplina a livello europeo, che si rivela determinante in alcune azioni chiave che imprimono l’inerzia della partita.

L’incontro è stato dominato dalle difese, a ricalcare l’andamento dell’edizione del 2016, ma in questa finale le Viola Triestine  non hanno avuto la capacità di far girare le sorti dell’incontro a loro favore.
Il verdetto del match arriva comunque solo a 40 secondi dalla fine in una partita combattutissima che il risultato finale di 20 a 7 non riesce pienamente a spiegare.

Al termine, la quarterback francese è stata naturalmente premiata come MVP della finale per l’attacco, per la difesa lo stesso tributo è stato riconosciuto alla triestina Francesca Furlan; in una bruciante delusione è stata una significativa soddisfazione l’assegnazione di questo premio ad un’atleta della squadra sconfitta.

Pur non nascondendo la grande delusione, l’analisi di coach Crisanti è lucida : ” la squadra ha retto bene, non ci sono stati cali di intensità, ma non siamo state in grado di ribaltare una situazione analoga a quella dello scorso anno; forse abbiamo sofferto di troppo stress da prestazione che probabilmente ha creato un po’ troppa ansia, riducendo la voglia – sempre importante – di giocare divertendosi”.

Il secondo posto vale per le Ranzide il diritto a partecipare alla Champions 2018, possibilità di cui le Viola si avvarranno solo qualora la trasferta dovesse risultare economicamente praticabile.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore