34.2 C
Trieste
domenica, 3 Luglio 2022

Stop alla paura di volare: l’iniziativa web di Rodolfo Verginella

‘Paura di volare stop’: il nuovo ed unico sistema e-learning per superare la paura di volare realizzato dal formatore triestino Rodolfo Verginella. Qualcosa di più che un semplice progetto educativo.

“Se pensate che il vostro problema sia un grande problema, sappiate due cose: la prima “tanti nemici, tanta gloria”. La seconda è che io sono in grado di capirvi!”

Rodolfo Verginella, formatore triestino nato specializzato in comunicazione, presenta così il suo metodo e i suoi corsi dedicati al superamento della paura di volare, da oggi disponibili su Internet all’indirizzo www.pauradivolarestop.com .Verginella, laureato in relazioni pubbliche allo IULM di Milano, ha affrontato numerose esperienze professionali nel mondo dell’industria in Italia e in Spagna, da molti anni si interessa agli aspetti di crescita individuale e alla ricerca del miglioramento personale grazie alla collaborazione prima con HRD Training Group, società di formazione, e poi con iniziative libere che hanno focalizzato la sua attenzione su competenze come il Coaching, la selezione e gestione del personale, il Project Management e il Tutoring.

L’aerofobia è una sensazione di terrore legata alla pratica del volo, che si esprime attraverso diversi gradi di paura, dal semplice fastidio che impedisce rilassarsi e godersi il viaggio fino ad arrivare a sensazioni corporee tipiche di una persona terrorizzata come stretta allo stomaco, ritmo cardiaco accelerato, sudorazione eccessiva, il tremore, la difficoltà di respirazione fino ad arrivare a veri e propri attacchi di panico nel corso dei quali si teme per la propria vita.

“So che fra chi si avvicina al corso ci possono essere delle persone che quasi si vergognano di pensare alle cose che hanno fatto o detto quando erano attanagliate dalla loro paura, che hanno avuto dei pensieri che sfiorano il paradosso quando si sono trovati difronte al loro spauracchio, pur essendo coscienti della loro irrazionalità. Comprendo perfettamente certe situazioni personali perché ci sono passato anch’io. Ricordo una volta, una quindicina d’anni fa; vivevo in Francia e volevo tornare dalla mia famiglia per il Natale. In quell’occasione, ebbi così tanta paura che la mattina della partenza pensai di costruirmi un paracadute con un lenzuolo. E lo feci, presi i quattro lembi della lenzuola del mio letto e li unii con un nodo infilando il tutto nello zaino. Provate a pensarci, a immaginare in che condizioni ero. Quell’aereo naturalmente non lo presi e me ne tornai in Italia con il treno.”

Mentre presenta al pubblico la sua iniziativa, Verginella non nasconde le difficoltà che l’effettivo superamento di difficoltà intimamente legate alla sfera interiore e alla psicologia dell’individuo possano avere.

“Non mi spaventa il fatto che ci siano soggetti ‘difficili’ ai quali trasmettere le mie esperienze e insegnare il mio metodo. Anzi, l’idea mi piace, e vorrei tanto che dopo aver superato la paura di volare le persone che hanno tratto giovamento dai corsi intervenissero su Facebook, su pauradivolarestop, per raccontare le loro storie e quello che hanno ottenuto. Si può essere d’esempio anche per altri che magari stanno ancora vivendo una condizione di difficoltà e sono lì ad un passo dal prendere una decisione.”

Il programma proposto nei video corsi online è legato all’argomento della paura del volo: attraverso la descrizione del soggetto aero fobico, invita progressivamente il lettore a riflettere sui temi proposti al fine di poter costruire un punto di vista differente attraverso la descrizione degli strumenti di cui dispone la natura umana e riflettendo sulla questione della paura, oltre che proponendo degli esercizi propedeutici al superamento della stessa.
Il sito web che Rodolfo Verginella propone vuole essere un riferimento per tutti coloro i quali necessitano di alcuni consigli per affrontare nella maniera più serena possibile l’atto del volo.

“Diciamoci la verità: tutti noi sappiamo che viaggiare in aereo è molto più sicuro che andare in macchina o muoversi con qualsiasi altro mezzo di trasporto. Basta fare un po’ di ricerca statistica e, visti i numeri, si rimane sbalorditi. Verrebbe quasi voglia di andare a vivere in aereo, magari su uno di quelli che sono in grado di rifornirsi di carburante in volo. Eppure, nonostante tutto, la paura prevarica il ragionamento logico. Proprio per questo motivo nei miei corsi non troverete spiegazioni tecniche di come un aereo vola, o descrizioni di procedure di sicurezza o di addestramento degli equipaggi. Pur essendo argomenti interessanti ed utili quasi sicuramente non sarebbero sufficienti a dare la serenità, perché essa va cercata e scoperta a livello emozionale e non razionale – ovvero a un livello diverso di pensiero. Il mio scopo è semplicemente quello di dare delle informazioni di carattere generale che possano aiutarvi nella vostra ricerca del benessere, e non sostituisce alcun tipo di trattamento medico o psicologico specializzato.”

www.pauradivolarestop.com
pagina Facebook: pauradivolarestop

redazione Trieste All News

[foto di Serena Bobbo – video mediaImmagine con Cristina Milovan]

 

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore