14.5 C
Trieste
giovedì, 29 Settembre 2022

Monica Bellucci in città per ritirare un importante riconoscimento del Trieste Film Festival

16.1.2017 | 17.11 – L’Eastern Star Award 2017 del 28esimo Trieste Film Festival è stato vinto da Monica Bellucci. L’importante riconoscimento le sarà consegnato sabato 28 gennaio. L’Eastern Star Award premia ogni anno una personalità del mondo del cinema che con la sua attività ha contribuito a gettare un ponte tra l’Europa dell’est e dell’ovest.

Ricordiamo che nella sua carriera Monica Bellucci ha preso parte a svariati film di notevole successo internazionale, fra cui Dracula di Bram Stoker di Francis Ford Coppola, Malèna di Giuseppe Tornatore, Matrix Reloaded e Matrix Revolutions di Larry e Andy Wachowski, La passione di Cristo di Mel Gibson, I fratelli Grimm e l’incantevole strega di Terry Gilliam e Spectre di Sam Mendes, ed è stata molte volte protagonista di pellicole destinate a far discutere a causa delle scene di violenza in esse contenute: fra le più note Dobermann e Irréversible. È stata anche membro della giuria in rappresentanza dell’Italia al Festival di Cannes 2006.

La 28esima edizione del Trieste Film Festival si terrà dal 20 al 29 gennaio.

Se nel 2016 si scelse di assegnare un riconoscimento “alla carriera” (a riceverlo fu una delle “muse” di Kieslowski, Iréne Jacob), stavolta a essere premiata è la più internazionale delle nostre attrici, nell’anno del suo incontro con il più visionario degli autori dell’est europeo, Emir Kusturica, che ha voluto proprio Monica Bellucci come protagonista del suo ultimo On the Milky Road (in basso alcune immagini), scelto dal festival come film di chiusura della 28. edizione.

Già presentato in concorso all’ultima Mostra di Venezia, e prossimamente in uscita nelle sale italiane distribuito da Europictures, On the Milky Road è una favola moderna ambientata sullo sfondo di una Guerra non meglio precisata, che racconta l’irrefrenabile passione che scoppia tra un uomo che ogni giorno, schivando le pallottole, porta il latte ai soldati attraversando il fronte a dorso di mulo, e una misteriosa donna italiana che col suo arrivo gli sconvolge la vita… Un amore proibito che farà precipitare i due protagonisti in una serie di fantastiche e pericolose avventure. Si sono uniti per caso e niente e nessuno sembra in grado di fermarli.

“Siamo felici che una star internazionale come Monica Bellucci abbia accettato il nostro invito – spiegano i direttori del festival, Fabrizio Grosoli e Nicoletta Romeo: la proiezione di On the Milky Road e la consegna dell’Eastern Star Award saranno l’occasione per celebrare un’autentica diva che nel corso della sua carriera ha legato il proprio nome, oltre che a tanto cinema italiano (daTornatore a Virzì, da Giordana ad Alice Rohrwacher), anche ad autori di tutto il mondo (da Francis Ford Coppola a Philippe Garrel, da Sam Mendes a Terry Gilliam, dai fratelli Wachowski (Matrix Reloaded e Matrix Revolution), da Bahman Ghobadi (Rhino Season) fino, appunto, a Emir Kusturica”.

Nato alla vigilia della caduta del Muro di Berlino (l’edizione “zero” è datata 1987), il Trieste Film Festival – diretto da Fabrizio Grosoli e Nicoletta Romeo – è il primo e più importante appuntamento italiano dedicato al cinema dell’Europa centro-orientale, che continua a essere da quasi trent’anni un osservatorio privilegiato su cinematografie e autori spesso poco noti – se non addirittura sconosciuti – al pubblico italiano, e più in generale a quello “occidentale”. Più che un festival, un ponte che mette in contatto le diverse latitudini dell’Europa del cinema, scoprendo in anticipo nomi e tendenze destinate ad imporsi nel panorama internazionale.


spot_img
Avatar
Roberto Toffoluttihttps://www.triesteallnews.it
Giornalista professionista. Redazione Trieste All News

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore