30.3 C
Trieste
domenica, 3 Luglio 2022

Dilettanti: il San Luigi vince e rimane nelle zone alte, troppo Cjarlins per il Kras

07.12.16| 10.26- Vittoria sudata, ma importante per il Vesna contro la Manzanese. In Promozione bel colpo del Sistiana mentre in Prima la copertina è per il Sant’Andrea che vince il derby con il Muglia.

Per l’Eccellenza, il Vesna strappa la vittoria alle fauci della Manzanese dopo una difficile partita; buoni risultati anche per il San Luigi e la formazione di Pocecco.

Il Vesna deve vincere due volte contro la Manzanese ma alla fine porta a casa tre punti vitali per la salvezza. Una rete per parte nel primo tempo con Marocco che risponde all’iniziale vantaggio friulano; nella ripresa succede tutto in chiusura con Male che all’80’ realizza il gol che sembra decidere il match ma cinque minuti dopo arriva il pareggio ospiti. Finita? No, perché in pieno recupero Albert Kerpan regala la sospirata vittoria all’undici di Sandrin. Bene anche il San Luigi che supera l’Union Pasiano e rimane nella parte nobile della graduatoria. La doppietta di Muiesan e i gol di Ciriello e Villanovich consentono alla formazione di Pocecco di imporsi per 4-3 e di continuare la bella marcia intrapresa fin qui. Il Kras Repen non riesce a bloccare la capolista Cjarlins Muzane, che guida il gruppo con buon margine sul resto della truppa. Finisce 4-1 e a nulla serve la rete di Sgorbissa per i carsolini.

In Promozione vittoria del Sistiana, un premio di consolazione per un periodo di continui pareggi per tutte le squadre, con il Zaule bloccato dopo le prime vittorie.

Bel colpo del Sistiana che torna da Faedis con tre punti importanti e inattesi alla vigilia contro l’ex capolista Ol3. L’impresa è firmata Carli e Podgornik e consente ai delfini di risalire un po’ di posizioni nella parte destra della classifica. È l’unica vittoria triestina di giornata anche se muovono la classifica con un pareggio anche Domio, Trieste Calcio e Costalunga: i verdi impattano 1-1 al “Barut” contro il Gonars in uno scontro diretto da cui la squadra di Sciarrone probabilmente chiedeva di più. Il rigore di Pippan non basta per il bottino pieno. Lupetti e gialloneri impattano a reti bianche in trasferta: contro la Juventina e il Ronchi sono pareggi preziosi per le due squadre giuliane. Cadono in casa San Giovanni e Primorec, battute entrambe per 2-0 rispettivamente da Pro Cervignano e Valnatisone. Battuta d’arresto anche per lo Zaule che esce a mani vuote dal terreno dell’Aurora Buonacquisto: 1-0 il risultato finale.

Per la Prima Categoria vittoria preziosa per il Sant’Andrea, mentre il Primorje vede un brutto periodo, con una sconfitta contro il Cormons.

Vittoria dall’inestimabile valore per il Sant’Andrea che piega il Muglia nel derby e incamera tre punti molto utili nella lotta salvezza. La squadra di Michelutti vince 2-1 con i gol di Matutinovic e Petrucco (su rigore) mentre i rivieraschi non fanno fruttare la rete di Zugna. Punti preziosi anche per il Chiarbola Ponziana che espugna il terreno dell’Isontina grazie all’unica rete del match, messa a segno da Sabadin. Giornata negativa invece per le carsoline: il Primorje incappa nella prima sconfitta stagionale a Cormons (2-1) dopo avere chiuso il primo tempo in vantaggio con la rete di Awono. I giallorossi vedono allontanarsi la capolista Pro Romans Medea che sale a cinque punti di distacco grazie al successo di misura colto sul terreno dello Zarja.

Per la Seconda Categoria il Ruda vive un periodo favorevole, così come il Campanelle e l’Opicina.

Il Ruda vince 2-1 a San Dorligo e vola a +11 sullo stesso Breg. Sebastian Nigris illude la squadra di casa dopo pochi minuti ma nel finale di gara la capolista piazza l’uno-due da ko e saluta la compagnia. Al secondo posto sale anche la Romana che espugna il campo dell’Audax per 1-0 grazie alla rete di Papagiovanni: nono risultato utile consecutivo per la formazione di mister Maranzana. Undici punti nelle ultime cinque partite per la Roianese che conferma il suo buon momento andando a cogliere l’intera posta a San Canzian: 2-1 per l’undici di Ubaldo Pesce che continua la sua rincorsa salvezza. Bene il Campanelle che sfrutta il turno casalingo sulla carta favorevole e piega con un perentorio 4-0 il pericolante Terzo, penultimo in classifica. L’Opicina, reduce da tre vittorie consecutive, ottiene un buonissimo pareggio sul difficile campo di Villesse mentre non va altrettanto bene al Montebello Don Bosco che perde 3-1 in casa del Torre: un risultato che ha preoccupanti risvolti di classifica per i salesiani.

Infine per la Terza Categoria, l’Ufm in rimonta, mentre l’Aurisina perde alcune buone occasioni.

L’Ufm compie la rimonta in casa del Gaja e continua l’inseguimento a La Fortezza Gradisca, vittoriosa 3-2 a Mossa. A Padriciano primo tempo di marca carsolina con l’autorete di Corso che porta avanti il Gaja, capace poi di raddoppiare con Ban. Nella ripresa monfalconesi alla riscossa con la doppietta di Milan e il gol di Trentin nel finale. Terzo successo di fila per il Cgs che archivia in scioltezza la pratica Pieris: 5-0 il risultato con Babic e Pase a segno nel primo tempo prima del “largo ai giovani” con la doppietta di Guccione e il gol di Pasetti. L’Alabarda non riesce a decollare e non va oltre lo 0-0 casalingo contro il Villanova, con proteste finali per un rigore non concesso. L’Aurisina perde in casa con il Lucinico (2-0) sciupando parecchie occasioni da gol, compreso un calcio di rigore nella ripresa.

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore