30.6 C
Trieste
martedì, 28 Giugno 2022

Trieste: vaccinazioni obbligatorie per l’accesso dei bimbi ai nidi e alle scuole dell’infanzia comunali

29.11.16 | 01.16 – Dal prossimo anno i genitori che vorranno iscrivere i propri figli agli asili nido e alle scuole dell’infanzia del Comune di Trieste, dovranno certificare che i bambini sono stati sottoposti alle vaccinazioni obbligatorie per legge.
La delibera della Giunta che chiedeva l’introduzione dell’obbligatorietà di alcune vaccinazioni per i bambini accolti nelle strutture per l’infanzia del Comune è stata approvata, a larga maggioranza e con un voto trasversale, dal Consiglio comunale.
Le famiglie dovranno quindi autocertificare che i bambini sono stati sottoposti ai vaccini contro la difterite, il tetano, la poliomielite e l’epatite B.
Si tratta del primo atto di questo tipo a livello nazionale.

Sempre in tema di vaccinazioni, proprio alcuni giorni fa l’assemblea regionale dell’Emilia Romagna – prima Regione in Italia – ha approvato la norma che prevede per i minori che accedono agli asili nido, sia pubblici che privati, l’assolvimento degli obblighi vaccinali.

Contro la legge licenziata dall’Emilia Romagna si è schierato il Codacons che ritiene la norma incostituzionale ed ha annunciato una diffida.Vaccinazioni, campagna , granbassi

Proprio per contrastare il preoccupante calo della copertura vaccinale in Friuli Venezia Giulia, evidenziato dalle recenti statistiche, la Regione ha recentemente lanciato una campagna informativa ( nella foto)  per sensibilizzare i neo genitori sull’importanza delle vaccinazioni, pratica che ha permesso di debellare pericolose malattie come la poliomielite o la difterite.

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore