23.4 C
Trieste
lunedì, 3 Ottobre 2022

Il vicesindaco Roberti sullo sgombero dei profughi dal Silos

8.11.16 | 14.19 – Con un post su Facebook il vicesindaco Pierpaolo Roberti ha annunciato l’avvenuta sgombera dei profughi nel Silos vicino alla Stazione. Il luogo è da tempo rifugio di una quarantina di profughi, che si riparano dentro capanne di fortuna, tornando anche in seguito a ripetuti sgomberi. Stamattina, con un’operazione concertata della polizia, sono stati trovati e allontanati 35 richiedenti asilo.

14962369_10154699587954732_1718833019_n

Il vicesindaco ringrazia dai social la Polizia Locale “voglio ringraziare gli agenti della Polizia Locale, come sempre pronti a svolgere il proprio servizio con efficienza e determinazione” e giustifica l’intervento per la natura abbandonata del luogo “35 richiedenti asilo, tutti assistiti da Ics e Caritas, ma lasciati a marcire in un edificio pericoloso e malsano.

I profughi sono stati “identificati, denunciati e allontanati”. Segue un attacco verso le proteste agli sgomberi: “Far arrivare le persone a Trieste per poi dimenticarsene in un rudere pericolante non è carità cristiana, è l’ingordigia di un business che si alimenta con l’immigrazione incontrollata, dove ogni uomo vale un po’ di euro. Dove quell’uomo dorma non importa a nessuno.” 

La questione del Silos, di vecchia data, è stata dibattuta il giorno prima dal portavoce del Movimento 5 Stelle a Trieste, Domenico Basso, nella forma di una domanda d’attualità. Si è infatti considerato lo stato pericolante del Silos “desta allarme lo stato di tenuta dell’impalcatura che da ormai svariati anni (non pochi) è presente sulla facciata lato stazione dell’edificio”, chiedendo al Consiglio Comunale se fossero stati eseguiti i necessari controlli “in seguito all’ordinanza sindacale del 07/01/16”, e se ci fosse modo di sincerarsi dell’effettivo stato della struttura, considerando i danni che potrebbe comportare un crollo improvviso “e che, un suo eventuale crollo potrebbe interessare un’area compresa fino, e se non oltre, il binario numero 1 della stazione ferroviaria”.

spot_img
Avatar
Roberto Toffoluttihttps://www.triesteallnews.it
Giornalista professionista. Redazione Trieste All News

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore