La Fondazione Lelio Luttazzi a Mantova per la Festa dei 1000 Giovani

Sabato 18 giugno, dalle 14.00 alle 02.00, si svolgerà a Mantova – Capitale italiana della Cultura 2016 – la “Festa dei 1000 Giovani”, organizzata dal MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti – grazie al supporto del MiBACT – Ministero dei Beni e Attività Culturali e Turismo – della Siae e del Comune di Mantova.
Questo evento è inserito nel programma della “Festa Europea della Musica”, organizzato e promosso dall’Associazione Italiana per la Promozione della Festa della Musica.

Mantova aprirà il suo centro storico e i luoghi più suggestivi a mille giovani musicisti emergenti.
Da quest’anno in poi, la Festa si terrà nella città eletta Capitale Italiana della Cultura. Grazie al MiBACT verrà organizzata l’anteprima giovani della Festa della Musica, il sabato antecedente il 21 giugno, Giornata Europea della Festa della Musica.

Ad incontrare i giovani e a presenziare nei principali spazi culturali e sociali della città, saranno alcuni importanti testimonial: il cantautore Luca Barbarossa – conduttore di tutta la manifestazione; il paroliere Mogol e i giornalisti Ernesto Assante e Gino Castaldo. Mentre ad esibirsi e a presentare i giovani talenti, saranno Eugenio Bennato, Omar Pedrini, Tosca, Beppe Carletti dei Nomadi, Piotta, Ivan Cattaneo, Peppe Voltarelli, Mirco Mariani di ExtraLiscio, Tricarico, Mauro Negri, Stefano Saletti, Kutso e Lo Zoo di Berlino con Patrizio Fariselli degli Area, e Ivana Gatti. Ma la lista non finisce qua: pure Enzo Arbore ha aderito alla Festa della Musica.

Francesco De LuisaMa nella città dei Gonzaga ci sarà anche Trieste: la Fondazione Lelio Luttazzi, partner dell’evento, presenterà sul palco di Piazza Alberti, il pianista Francesco De Luisa. De Luisa suonerà una fantasia di brani del Maestro Lelio Luttazzi, della durata di venti minuti.

Francesco De Luisa (di Cervignano – UD) consegue il diploma in pianoforte presso il Conservatorio Tartini di Trieste, laureandosi, in seguito, al biennio specialistico in jazz, con il massimo dei voti e la lode.
Finalista in concorsi come il Premio Lelio LuttazziGiovani Pianisti Jazz e il Premio Chicco Bettinardi, ha suonato in Italia, Slovenia, Croazia, Austria e Grecia, collaborando sia in concerto che in studio con importanti musicisti nazionali ed internazionali. Inoltre, ha realizzato commenti sonori per letture, proiezioni cinematografiche, rappresentazioni teatrali e spettacoli di danza. È attivo anche come insegnante di piano jazz e moderno in alcune scuole private.

Nadia Pastorcich