21.1 C
Trieste
lunedì, 8 Agosto 2022

Trieste, rubava al suo datore di lavoro: collaboratrice domestica in manette

13.5.2016 | 13.43 – Aveva notato che dal suo appartamento erano spariti, negli ultimi mesi,  gioielli e denaro. Per questo motivo si era rivolto ai Carabinieri per sporgere regolare denuncia. Le indagini si erano da subito rivolte nei confronti della collaboratrice domestica dell’uomo, una donna di nazionalità italiana di 53 anni.

Dall’appartamento del malcapitato erano spariti preziosi per un totale di 40mila euro e parecchio denaro contante; solo nel mese di aprile erano infatti mancati all’appello 4mila e 400 euro.

Per ottenere la prova della responsabilità della donna, i militari dell’Arma avevano quindi riposto nelle tasche dei vestiti dell’uomo alcune banconote (circa 200 euro) annotandone i numeri di serie; contemporaneamente era stato predisposto un servizio di osservazione e pedinamento.

Non appena la donna aveva lasciato l’abitazione – e avuta la certezza che i soldi erano spariti – i carabinieri avevano proceduto alla perquisizione della collaboratrice domestica. Nelle sua borsa erano state rinvenute le banconote appena sottratte.

Per lei, C.M. le sue iniziali, sono dunque scattate le manette: l’arresto è stato condotto dai carabinieri della Compagnia di via Hermet.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore