14.2 C
Trieste
domenica, 25 Settembre 2022

Il «Pedocìn» di Trieste protagonista di un documentario al Festival di Cannes

13.5.2016 | 15.13 –  Lo storico “bagno” La Lanterna ma per tutti i triestini “El Pedocin”, viene raccontato al Festival di Cannes. I registi, Thanos Anastopoulos e Davide Del Degan,  lo hanno resto protagonista del loro documentario dal titolo “L’ultima spiaggia”. Reportage che Indaga sulla vita e le peculiarità folkloristiche della “spiaggia”, documentando, durante la scorsa stagione, i bagni,  le “ciacole” del Pedocìn e raccontando le sue storie e i suoi personaggi.

Viene raccontato l’orgoglio dei bagnanti e dell’apparente, ancora viva e presente nelle loro anime, rivalsa austrungarica – “sa, semo austroungarici, ci teniamo al decoro”, dice a riguardo una signora spiaggiante, spiegando e giustificando la presenza del muro di separazione tra bagnanti uomini e donne.

Anastopoulos e Del Degan, i due registi, uno greco ma abitante a Trieste da otto anni e l’altro triestino “patòco”.  La loro scelta stilista è stata quelli di adottare i linguaggi e i modi del documentario di ultima generazione: non ci sono interviste, niente didascalie o voce fuori campo che spieghi o interpreti. Il racconto è lasciato solo alle immagini e alle parole colte dal vivo che creano (insieme al montaggio, ovviamente) una narrazione.

Le vicende che si incontrano sono tante, si va da quelle più “sentite” a riguardo dell’appartenenza: sentirsi italiani o ancora austroungarici?  Oppure sulla fuga dall’ Istria diventata titina, con i ricordi di guerra, che donano un tono serio e forse un pò cupo al tema così solare di base.

Ecco il trailer:

[youtube id=”DHsgGjTjWPo”]

 

Giulia Livia

(Riproduzione Riservata)

 

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore