10.2 C
Trieste
domenica, 4 Dicembre 2022

Musica popolare, il cantastorie Gualtiero Bertelli alla Casa del Popolo di Trieste

6.11.2015 | 17.53 – L’Associazione Tina Modotti porta a Trieste Gualtiero Bertelli, ritenuto uno dei padri della canzone popolare e di protesta italiana e autore della famosissima “Nina ti te ricordi” incisa anche da Francesco De Gregori e Giovanna Marini. Il cantautore veneziano sarà protagonista di un doppio appuntamento intitolato “Storie di un cantastorie. Cinquant’anni di canti e di impegno civile” alla Casa del Popolo in via Ponziana 14. Domani, sabato 7 novembre, con inizio alle 20.30, Bertelli terrà un concerto, accompagnato dalla sua chitarra e dalla sua fisarmonica. L’ingresso è a offerta libera. Domenica, invece, è in programma un laboratorio a numero chiuso (i posti sono già esauriti) dedicato al canto sociale e politico e alle canzoni di protesta e di lotta.

bertelli2Nato a Venezia, nell’isola della Giudecca, il 16 febbraio 1944 (il padre, Enrico, era operaio all’antico Arsenale, la madre, Lidia Gottardo, una casalinga), Gualtiero Bertelli alla fine degli anni Cinquanta percorre la sua stagione del rock e successivamente della canzone d’autore, fondando due gruppi musicali che lo vedranno attivo fino al 1963. In questo periodo, grazie all’amicizia con Luigi Nono, incontra Sergio Liberovici di Cantacronache, occasione che prepara la svolta nella sua attività musicale. In quegli anni la ricerca demografica e in particolare sul canto storico/politico si coniuga con l’attività di autori, come Fausto Amodei e Ivan della Mea.

Nel 1964, grazie all’incontro con Luisa Ronchini, nasce il Canzoniere Popolare Veneto e con questo si sviluppa la ricerca sulla canzone popolare veneziana e la composizione di nuove canzoni. Dal 1965 il cantautore prende parte all’attività del Nuovo Canzoniere Italiano, fondato da Gianni Bosio e Roberto Leydi, e entra a far parte del gruppo di nuovi autori quali Giovanna Marini, Paolo Pietrangeli e altri. Nello stesso anno realizza il disco “Sta bruta guera che no xe finia”.

Nel 1972 fonda il Nuovo Canzoniere Veneto, che sarà attivo fino al 1980. Nel 1987 Bertelli torna all’attività musicale con la pubblicazione del lp “Barche de carta”.  Nel 2002 pubblica il cd live “Quando la luna a mezzogiorno” accompagnato dal pianista Paolo Favorido e da allora riprende in pieno l’attività musicale e teatrale, fondando anche “La Compagnia delle Acque”. È di questi ultimi anni la stretta collaborazione con l’editorialista e scrittore Gian Antonio Stella e con il vice direttore del Gazzettino di Venezia Edoardo Pittalis.

 

spot_img
Roberto Toffolutti
Roberto Toffoluttihttps://www.triesteallnews.it
Giornalista professionista. Redazione Trieste All News

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore