Trieste città metropolitana, Cosolini: “Una grande opportunità se abbraccia anche Gorizia, Ronchi dei Legionari e Monfalcone”

15.9.2015 | 18.41 – Con un post su Facebook il sindaco Cosolini ha voluto spiegare la sua idea di Trieste città metropolitana, una realtà in grado di abbracciare anche la provincia di Gorizia, Ronchi dei Legionari e Monfalcone. Ecco il testo integrale del sindaco:

“Sostengo l’idea della città metropolitana perché ritengo che sia una grande opportunità per l’economia e i servizi di Trieste e per il benessere dei suoi abitanti. Ma non basta essere a favore, è necessario che la città Metropolitana sia ben disegnata sulla mappa e nelle nostre teste.

La città metropolitana che ho in mente abbraccia anche la provincia di Gorizia, toccando Ronchi dei Legionari e Monfalcone. Perché altrimenti, con un’estensione più piccola di questa, sarebbe solo una riproposizione della provincia di Trieste che porterebbe più costi (altri uffici) che benefici. I benefici per Trieste e i suoi cittadini sono molteplici e riguarderanno il Porto, la nautica, i rapporti transfrontalieri, il turismo, i trasporti… tutti quegli ambiti dalle incredibili potenzialità in gran parte inespresse a causa (anche) della chiusura del territorio.

Il voto in Regione non ferma il nostro percorso fatto di analisi e confronti per arrivare alla migliore soluzione per la città di Trieste. Come per il Porto Vecchio, è importante passare attraverso l’elaborazione di un progetto valido, trovando le intese con le comunità interessate, evitando quelle battaglie muro-contro-muro che sono la via preferita di chi vuole affossare ogni progetto. Possiamo dimostrare alla Regione che un’entità più forte, in grado di attirare industria e turismo, in grado di fornire migliori servizi al cittadino, è un’opportunità anche per gli altri territori circostanti.

Dobbiamo dimostrare che ‪#‎Trieste è un motore insostituibile per la Regione e quindi l’unico, indiscutibile, capoluogo”.