20.6 C
Trieste
venerdì, 30 Settembre 2022

Musica, Premio Trio di Trieste 2015: trionfa il Duo ucraino Lavrynenko – Guliei

08.09.2015 | 13.55 – Si è concluso con una festa di pubblico e tante gioiose acclamazioni nei confronti dei bravissimi finalisti, il 16° Concorso Internazionale “Premio Trio di Trieste”, ieri sera al Ridotto del Teatro Verdi. L’ultima prova nel nome di Johannes Brahms, in forma di concerto, ha sciolto ogni dubbio sulla distribuzione dei Premi, che sono stati tutti assegnati, a dimostrazione di una qualità e di un’originalità dei Duo in gara indiscutibili. Già al mattino, nell’Auditorium A della Rai, gli stessi 3 Duo avevano offerto un’ora di musica a testa, quale prima parte di questa impegnativa ultima prova.

Primo Premio al Duo ucraino Lavrynenko – Guliei, pianoforte e violoncello, che sì è anche aggiudicato il Premio Speciale “Dario De Rosa” per la migliore esecuzione brahmsiana (Sonata op.38) e il Premio del Pubblico, totalmente affascinato dall’assieme cameristico dei due musicisti e dalla bellezza del loro suono. E’ piuttosto raro che il Primo Premio di un Concorso assegnato dalla Giuria di professionisti coincida anche con il Premio del Pubblico, ma evidentemente la comunicativa e la lettura nobile delle partiture si sono sovrapposte, convogliano le scelte in un’unica direzione. Ai vincitori anche la Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica.

Secondo Premio al Duo rumeno Banciu – Goicea, pianoforte e violino, che ha eseguito la Terza Sonata di Brahms e che si è aggiudicato anche lo Young Award 2015, proposto da una giuria di studenti di Biennio del Conservatorio di Trieste.

Terzo Premio al Herbert Duo, polacco, che ha proposto in Sala l’op.78 per pianoforte e violino.

A consegnare il Primo Premio è stato l’Assessore Regionale alla Cultura Gianni Torrenti, mentre gli altri premi hanno visto la presenza sul palco di Maria Luisa Vaccari per il Premio offerto da Samer Shipping, Mario Cosata per il Rotary Club Trieste Nord, Massimiliano Fabian per Demus, Giorgio Selvaggio per il Premio “Dario De Rosa”.

L’Ambasciatore Caracciolo di Vietri, Segretario Generale dell’In.C.E. ha in apertura di serata sottolieato la collaborazione stretta con questa manifestazione, ancor più viva in un’edizione in cui tanti complessi provenivano dell’area dell’In.C.E..

Il Presidente di Giuria Alberto Martini ha preso la parola per sintetizzare l’accuratezza del lavoro dei concorrenti e l‘accordo totale della Giuria nelle scelte, oltre che per denunciare le problematiche derivanti al Concorso, perfettamente organizzato e condotto negli anni, dalla Legge Franceschini che ha tagliato il sostegno del MIBACT a questa importante realtà che sostitene con forza il lavoro di tanti eccellenti giovani musicisti provenienti da tutto il mondo.

INFO: Associazione Chamber Music, tel. 040.3480598, sito Internet www.acmtrioditrieste.it

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore