30.6 C
Trieste
domenica, 14 Agosto 2022

Artefatto_Zoom, l’arte “under 30” incanta Trieste

Dieci anni di arte “giovane” celebrati nel migliore dei modi e visitabili fino al 30 settembre: otto personali – otto artisti under 30 in quattro spazi espositivi. E’ questo il biglietto da visita di Artefatto_Zoom, viaggio nella ricchezza dei sensi che ha convinto i galleristi ed emozionato i visitatori.

artefattozoom_3

L’inaugurazione, tenutasi questo mercoledì 23 settembre, ha visto la presenza dell’assessore Antonella Grim durante il dibattito al San Marco; l’incontro “formale” si è poi trasformato in un percorso presso le principali sedi espositive del progetto: il Double Room di via Canova 9 con la doppia di Marcella Basso e Alessio Mazzaro, l’atelier EContemporary in via Crispi 28 con la presentazione suggestiva dei “volti” dell’artista e psicoterapeuta slovena Ana Mrovlje, lo spazio Trart di viale XX Settembre 33 con Maria Rosaria Cozza, Iva Lulashi e Daniela Seo e, per ultima, la presentazione delle opere di Aurora Paolillo e Lucia Pizzinato al ZimmerFrei di via Torrebianca 10.

artefattozoom_4

Trait d’union dell’esposizione diffusa sembra essere una sperimentazione sensoriale che si evolve naturalmente in riflessione sul significato del percetto: come lo rappresentiamo, come gli altri lo esperiscono e come questo getti un ponte – naturale ed immediato – tra se stessi e l’altro. Una riflessione che sembra prendere in esame le componenti più intime dell’Io e che trova un suo valido complemento nell’accompagnamento musicale proposto durante la serata: dalle percussioni di Denis Zupin, alla chitarra e voce di Ambra Drius fino al suono limpido del flauto di Alberto Piovesan.

artefattozoom_2

Curato dall’Area Educazione, Università, Ricerca, Cultura e Sport e dall’Ufficio Affari Europei del comune di Trieste, Artefatto_Zoom ha trovato quest’anno la complicità delle istituzioni europee, ottenendo un finanziamento nell’ambito del programma “Youth in Action”, aprendo di fatto le porte alle collaborazioni transfrontaliere slovene, croate e austriache; il percorso lungo dieci anni di Artefatto non sembra quindi soffrire di vecchiaia grazie alla volontà degli organizzatori di rinnovarsi e grazie ovviamente ai protagonisti, artisti chilometro zero che – udite udite – esistono e riescono ancora a stupire.

artefattozoom

 

Fulvio E. Bullo
(foto di Giulia Livia)

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore