8.3 C
Trieste
mercoledì, 7 Dicembre 2022

Raccontare il territorio, concorso letterario per ricordare lo scrittore Dolfo Zorzut

LIBRI I lavori dovranno pervenire alla Biblioteca comunale di Cormòns entro il 20 aprile

26.3.2013 | 15.33Dolfo Zorzut è stato uno dei più grandi prosatori del Friuli Venezia Giulia. Nato a Cormòns nel 1894 da una famiglia di operai si è distinto molto presto per il suo interesse per il mondo della letteratura. Nonostante le condizioni precarie economiche con le quali la famiglia conviveva il talento dello scrittore è stato tale da far sostenere ai suoi genitori le spese per la sua istruzione, giunta a termine nel 1919 con la Laurea in Lettere a Padova.

Zorzut si è occupato prevalentemente d’insegnamento, ma non solo, è anche uno dei fondatori della Società filologica friulana e la sua professione di insegnate lo ha allontanato dalla sua amata terra che però ha sempre nel cuore.

E proprio il ricordo dell’infanzia trascorsa nel Friuli lo spinse a comporre i suoi libri che sono prevalentemente una raccolta, nonché testimonianza preziosa, di favole e leggende visceralmente legate al Friuli. L’infanzia, le storie sentite raccontare dai nonni e dai genitori davanti a un focolare, ma poi anche la guerra che ha colpito violentemente questo territorio hanno spinto Dolfo Zorzut a mettere su carta, in quel friulano a lui tanto caro parlato a Cormòns, testimonianze che sono patrimonio di questa regione.

Il riconoscimento del ruolo fondamentale che ha avuto questo scrittore per tutto il Friuli ha fatto sì che il Comune di Cormòns, con il patrocinio della Città di Gorizia in collaborazione con l’Associazione cormonese “Amîs da Mont Quarine” e la Società Filologica Friulana desse vita al concorso “Premio letterario biennale Dolfo Zorzut”.

Il premio letterario è articolato in tre sezioni: narrativa, poesia e studenti e si può partecipare inviando testi in italiano, friulano o sloveno che abbiano come tema le tradizioni, la storia, l’ambiente, del territorio dell’autore del testo.

Per le prime due categorie il premio è un buono di 250 euro o un weekend per due persone in uno degli agriturismi di Cormòns, mentre per la categoria studenti il vincitore porterà a casa un buono acquisti di 250 euro in libri.

Tutti i testi presentati al concorso devono essere inediti, stampati e disponibili in supporto informatico. Per quanto riguarda la sezione narrativa gli elaborati devono avere dalle 3 alle 5 cartelle, di 30 righe per 60 battute, mentre per la poesia è richiesta una raccolta composta da un minimo di 3 a un massimo di 5 poesie.

I testi dovranno essere consegnati in cinque copie in plico chiuso, provvisto all’esterno della dicitura: “3° Premio letterario biennale Dolfo Zorzut” e con su scritta la sezione per la quale concorrono. Lo scritto o gli scritti inseriti nel plico dovranno essere anonimi ed accompagnati da una busta chiusa contenente le generalità, l’indirizzo, il numero di telefono dell’autore e il numero delle opere presentate. Per la sezione studenti devono essere indicati inoltre la classe e l’istituto scolastico.

I lavori dovranno pervenire alla Biblioteca comunale di Cormòns, Via Matteotti, 77 – 34071 Cormòns. La consegna potrà avvenire via posta prioritaria o a mano, entro le ore 12 del 20 aprile 2013. In caso di arrivo oltre la data indicata, farà fede il timbro dell’ufficio postale.

Dalle storie della sua infanzia e della sua terra Dolfo Zorzut ha saputo dare vita a un’opera letteraria di testimonianza storica, ora spetta alle nuove generazioni raccontare e rappresentare il loro territorio e la realtà che le circonda.

Nicole Mišon

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore