13.1 C
Trieste
domenica, 2 Ottobre 2022

Cade ultraleggero vicino a Lignano, muore il pilota triestino Gianfranco Radin

CRONACA Ferito gravemente nello schianto Ivano Vit di San Michele al Tagliamento ma non è in pericolo di vita

3.2.2013 | 23.44 – Ultimo volo per Gianfranco Radin, pilota e istruttore di volo triestino di 62 anni morto oggi pomeriggio, poco prima delle 17, nelle fasi di atterraggio vicino all’aviosuperficie situata a pochi chilometri da Bibione e da Lignano Sabbiadoro, sulla strada provinciale 74 all’altezza di Bevazzana (nella foto vista dall’alto). L’ultraleggero, che l’uomo stava pilotando, è andato infatti a schiantarsi contro un terrapieno all’inizio della pista. Insieme a Radin sul velivolo c’era anche un 57enne di San Michele al Tagliamento, Ivano Vit, che nello schianto ha subito ferite gravi ma non è in pericolo di vita. Vit è stato subito trasportato all’ospedale di Latisana.

Il piccolo aereo si era alzato in volo dall’aviosuperficie Piancada di Palazzolo dello Stella verso le 16. Secondo le prime ricostruzioni l‘ultraleggero “Fly Sinthesis Store”, che è stato sequestrato e portato a Portogruaro per le indagini del caso, avrebbe improvvisamente perso quota in fase di atterraggio, schiantandosi successivamente al suolo. L’allarme è stato lanciato da un maresciallo dei carabinieri, atterrato pochi minuti prima.

Si tratta del secondo tragico incidente che vede coinvolto un pilota triestino negli ultimi mesi. Il 7 settembre scorso a Roma aveva perso la vita il 50enne Alfred Segariol.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore