14.3 C
Trieste
sabato, 26 Novembre 2022

Trieste, non tutti i parchi della città sono a disposizione degli amici a quattro zampe

CITTÀ Sono cinque le aree verdi con accesso totale ai cani, 24 quelle con accesso parziale e 16 quelle “off-limits” 

15.1.2013 | 11.25 – Ecco qualche piccola informazione utile per tutti i cittadini su dove portare a spasso il loro amico a quattro zampe in città.

La Legge regionale 20/2012 dell’ottobre scorso, intitolata “Norme per il benessere e la tutela degli animali di affezione”, prevede e consente l’acceso dei cani negli spazi pubblici aperti. Ma non sempre i cartelli segnaletici di parchi e aree verdi sembrano consentire ai cagnolini di scorrazzare liberi e spensierati. Per questo motivo il Comune di Trieste, dopo aver ricevuto varie richieste di precisazione da numerosi cittadini, ha voluto chiarire alcuni punti a riguardo.

Innanzitutto bisogna ricordare che permane ancora il divieto di accesso ai cani in zone destinate e attrezzate per particolari scopi, come le aree gioco bambini che sono segnalate con appositi cartelli di divieto e avolte addirittura recintate.

Non meno importante è il fatto che la legge che regola l’accesso degli amici a quattro zampe nei giardini e parchi pubblici attende l’approvazione in sede regionale del relativo regolamento di esecuzione. Perciò solo dopo il via libera da parte della Regione il regolamento si potrà considerare pienamente applicabile a tutti gli effetti. Quindi fino a nuove disposizioni rimane in vigore l’attuale disciplina dell’utilizzo delle aree verdi da parte dei cani.

In città ci sono già numerose possibilità di accesso a spazi pubblici e sono ben cinque le aree “totalmente dedicate” agli amici a quattro zampe e cioè i giardini di via Del Veltro, via Montecchi, via Boccaccio, via della Mandrja e l’area verde zona Campi Elisi. In tutti questi spazi i cani possono circolare liberamente anche senza guinzaglio.

Dei 45 giardini presenti in città, oltre a questi cinque, ci sono altri 24 giardini con la possibilità di accesso parziale ai cani, i quali però non possono accedere alle aree dedicate ai bambini e comunque devono essere accompagnati al guinzaglio e portare la museruola.

I rimanenti 16 parchi di Trieste hanno il divieto totale di accesso per gli animali in quanto le aree dedicate ai più piccoli sono significative ed estese. In ogni caso i padroni dei migliori amici dell’uomo non devono dimenticare che in qualsiasi spazio pubblico portino il loro fedele compagno hanno l’obbligo di raccolta delle deiezioni.

Nicole Mišon

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore