16.7 C
Trieste
domenica, 25 Settembre 2022

Non emettevano scontrini fiscali, attività sospesa per due “kebab” del centro

CRONACA Le Fiamme gialle hanno riscontrato ripetute violazioni all’obbligo di rilascio dello scontrino fiscale

18.10.2012 | 10.31 – Dopo la sospensione dell’attività di un ristorante cinese per ripetute violazioni alle normative fiscali, la Guardia di Finanza di Trieste ha proceduto ad attuare analoghe misure nei confronti di due ristoranti “kebab” del centro cittadino gestiti da un’unica società.

In entrambi i ristoranti, molto frequentati dagli studenti, le Fiamme gialle hanno riscontrato ripetute violazioni all’obbligo di rilascio dello scontrino fiscale. Nel corso degli ultimi cinque anni, periodo che coincide con l’apertura dei due locali in questione, i finanzieri hanno riscontrato otto irregolarità, quattro per ciascun locale.

Scattata l’ennesima segnalazione, l’Agenzia delle Entrate ha disposto la sospensione temporanea dell’attività. I due ristoranti resteranno chiusi per tre giorni (la foto è di repertorio).

Alessandra Ressa

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore