14.1 C
Trieste
domenica, 2 Ottobre 2022

Riaccese le luci del Castello di Miramare

CRONACA Trovato un accordo dopo un incontro questa mattina in Comune

6.6.2012 | 18.26 – Si è tenuta stamattina in Municipio una riunione convocata d’urgenza dal sindaco Roberto Cosolini per discutere la situazione del Castello di Miramare e del suo Parco, importante patrimonio di Trieste e sito strategico per il turismo cittadino, che proprio nell’entrante stagione estiva vive il momento di maggior affluenza di pubblico.

Una situazione balzata all’onore delle cronache per l’annullamento dei finanziamenti da parte del Ministero che ha portato il soprintendente Luca Caburlottoa sospendere l’illuminazione notturna. 

All’invito del sindaco hanno risposto lo stesso soprintendente ai beni Storici, artistici e antropologici del Friuli Venezia Giulia, accompagnato dal responsabile Tutela architettonica e paesaggistica arch. Maurizio Anselmi e da Rossella Fabiani direttrice del Museo Storico del Castello di Miramare, l’amministratore delegato di AcegasAps Cesare Pillon e il presidente di Sinergie Domenico Costa.

Il sindaco Cosolini, nell’introdurre le ragioni dell’incontro, ha sottolineato la necessità di collaborare per poter uscire il prima possibile, dalla situazione di stallo, evitando così le altrimenti forti ricadute negative sulla stagione turistica triestina.

La prima iniziativa, immediatamente concordata tra i presenti, è stata quella di proporre alla prossima assemblea dell’Ato (Ambito territoriale ottimale) la determinazione di una tariffa acqua più vantaggiosa, specifica per i parchi di proprietà pubblica di particolare interesse architettonico e paesaggistico.

Si è altresì deciso di istituire un tavolo tecnico per monitorare i consumi e le spese della gestione energetica e di manutenzione del Castello e del suo Parco e per individuare eventuali migliorie gestionali che si possano concretizzare in un risparmio per la cura di un bene che è comunque di proprietà del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Inoltre, si è valutata l’opportunità di porre in atto un intervento straordinario di manutenzione del Parco e dei suoi giardini nel corrente mese di giugno, al fine di garantire la decorosa immagine di uno dei più bei parchi d’Italia, particolarmente amato dai turisti e dagli stessi triestini.

Il soprintendente Caburlotto ha ringraziato per l’interesse e per le concrete forme di sostegno messe a disposizione dai presenti, a cominciare dalla collaborazione garantita dall’Acegas e in tal senso ha assicurato che già questa sera le luci del Castello di Miramare saranno nuovamente accese.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore