18.3 C
Trieste
martedì, 4 Ottobre 2022

Risanamento rete gas in via Giulia, lavori al via a metà febbraio

L’intervento riguarderà 600 metri di condotta sul lato sinistro, a salire, dell’arteria cittadina

2.2.2012 | 23.41 – Le modalità, i tempi e le tecniche d’intervento di risanamento della rete gas in ghisa grigia di via Giulia sono stati al centro di un incontro, svoltosi ieri sera nella sala del Consiglio comunale di Trieste. Sono intervenuti gli assessori ai Lavori pubblici Elena Marchigiani e al Commercio e Artigianato Elena Pellaschiar, Giulio Bernetti, direttore del Servizio Traffico, Alessandro Sandri della divisione AcegasAps gas impianti e numerosi titolari dei pubblici esercizi e delle attività commerciali e artigianali della zona, nonché i consiglieri delle Circoscrizioni interessate. “E’ sempre utile – ha detto l’assessore Elena Marchigiani – fare il punto sulla tempistica e sulle modalità di questi lavori di AcegasAps, che saranno seguiti da un intervento di riqualificazione di via Giulia, reso possibile attraverso un finanziamento regionale di 230 mila euro relativo al progetto “Pedibus” per migliorare marciapiedi e pedonabilità”.

“Questa riunione preventiva ai lavori di via Giulia – ha aggiunto l’assessore Elena Pellaschiar – vuole far conoscere le caratteristiche del necessario intervento, cercando di superare e venire incontro ad eventuali disagi, per proseguire in un rapporto di positiva collaborazione con i cittadini e con chi opera nei pubblici esercizi e nelle attività commerciali e artigianali della zona”. 

E’ toccato quindi ad Alessandro Sandri di AcegasAps illustrare ai numerosi presenti gli aspetti tecnici dell’intervento (che partirà nella sua fase di piena operatività dalla metà di febbraio) e che vedrà, con una spesa che si aggira sui 300mila euro, il risanamento di circa 610 metri di condotta. I lavori saranno svolti con la metodologia del “relining”, ossia l’inserimento di una nuova tubazione in polietilene all’interno di quella già esistente in ghisa grigia. Una tecnica che ridurrà al minimo l’impatto del cantiere poiché gli scavi saranno localizzati e non si opererà con uno scavo aperto. Una prima fase dei lavori (della durata prevista di 100 giorni) riguarderà il tratto di 500 metri che va dal numero civico 60 di via Giulia alla Rotonda del Boschetto (nella foto).

Una seconda fase (della durata di 30 giorni) riguarderà invece il tratto di 100 metri tra i civici 12 e 22 di via Giulia. Tutti gli interventi (che in pratica riguarderanno il lato pari, sinistro a salire di via Giulia) saranno svolti e mirati in tratti che non supereranno i 75 metri lineari. Gli abitanti e i negozianti della zona saranno avvisati72 ore prima dell’interruzione della fornitura di gas e l’intervento consentirà il riallacciamento alla rete entro 1 o 2 ore al massimo.

In un anno e mezzo sono già state sostituite circa 8 km di condotte gas e quindi non dovrebbero esserci intoppi neppure per i 600 metri di via Giulia. Sempre nel corso della riunione sono stati quindi toccati e discussi anche aspetti legati al successivo intervento di riqualificazione di via Giulia, che come noto prevede tra l’altro un preciso impegno a privilegiare la pedonabilità e a migliorare la sicurezza di quest’arteria, anche attraverso la riorganizzazione delle corsie per il trasporto pubblico e la nuova rotonda in prossimità di piazza Volontari Giuliani.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore